Sono stato risparmiato

La storia di William


Un uomo che guarda lontano.

Sono nato da buoni genitori che sono stati per me solidi esempi nella Chiesa. Grazie alla loro testimonianza, rimasi fedele al Vangelo fino a quando avevo circa 15 anni. Iniziai ad allontanarmene quando rimasi coinvolto in attività discutibili con amici che non erano della mia religione, e iniziai a fumare, a bere alcolici, a usare droga e a dedicarmi a comportamenti sessuali immorali. Che vita grandiosa, pensavo. Era molto diversa dalla vita che avevo conosciuto fino ad allora e mi eccitava. Tuttavia, quello che all’inizio sembrava divertente e innocuo, presto causò seri problemi. Le mie dipendenze s’impossessarono della mia vita per i successivi 22 anni.

Il mio stile di vita mi fece incorrere in molte situazioni pericolose. Trascorsi un periodo in prigione per reati sessuali e atti legati alla droga, causando il fallimento di due matrimoni.

A 35 anni attraversai un periodo particolarmente difficile. Un giorno mi sentivo estremamente depresso e tentai il suicidio. Avrei dovuto perdere la vita, invece Dio mi salvò nel Suo amore e nella Sua misericordia. Un amico, che in precedenza avevo provato a chiamare, si presentò improvvisamente alla mia porta. Non conosceva la mia situazione, ma era lì per aiutarmi. Mi portò immediatamente all’ospedale e rimase con me fino a che non fui fuori pericolo. Fu un miracolo.

Durante il mio ricovero in ospedale, fui introdotto agli Alcolisti Anonimi e ai Narcotici Anonimi. Piano piano imparai a credere di nuovo nell’esistenza dell’Essere Supremo a cui questi programmi facevano riferimento. Questo concetto si trasformò in una testimonianza del Dio di cui mi avevano parlato i miei genitori quando ero giovane: un affettuoso Padre Celeste che si preoccupava per me.

Iniziai ad andare di nuovo in chiesa e all’inizio fu molto difficile. Non conoscevo nessuno e mi sentivo giudicato come quella persona marcia che sentivo di essere. Tuttavia, volevo trovare il perdono per quel che avevo fatto e volevo anche imparare a perdonare me stesso. Col passare del tempo e continuando a mettere alla prova la mia fede, ritrovai la gioia che avevo assaporato in gioventù. Tramite l’Espiazione di Cristo sono stato reso forte e sono riuscito a far ridiventare la mia testimonianza la roccaforte che è oggi.

Adesso, dopo molti di anni di lunghe e continue battaglie, Sono sobrio e libero da tutte le mie dipendenze. Detengo il Sacerdozio di Melchisedec e ogni settimana servo nel tempio. Mi godo la vita con i miei figli e i miei nipoti meravigliosi. Ringrazio il Signore per tutto quello che ha fatto per me, perché senza di Lui non sarei qui a godermi la vita come faccio ora.

*Il nome è stato cambiato.